STUDIO ASSOCIATO PROTTO MILANO: DAL 1955 A FIANCO DI IMPRESE E PRIVATI
AIUTIAMO AZIENDE E PRIVATI NELLA CONSULENZA FISCALE E TRIBUTARIA
CONSULENZA DEL LAVORO
SEDE ACCREDITATA PER LA FONDAZIONE CONSULENTI DEL LAVORO

 

 

Nel rispetto delle disposizioni urgenti in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19,

stante quanto contenuto nel DCPM 11 marzo 2020, Studio Protto sta adottando misure a salvaguardia dei propri dipendenti.

Per questa ragione, l’accesso agli uffici è temporaneamente sospeso.

Vi chiediamo che il contatto con i professionisti ed i vostri referenti, avvenga preferibilmente attraverso le e-mail.

Il centralino sarà comunque disponibile nella mattinata da lunedì a venerdì, dalle 9,30 alle 12,00.

Stiamo cercando di garantire il servizio, compatibilmente con le difficoltà del momento, scusandoci sin d’ora, se dovesse esserci qualche ritardo nelle scadenze concordate.

Studio Associato Protto a Milano: consulenza del lavoro, consulenza fiscale, consulenza societaria

Studio Protto è uno studio associato in provincia di Milano, attivo dal 1955, che supporta imprese e privati nella consulenza fiscale, nella consulenza societaria insieme alla presenza di un consulente del lavoro.

Grazie alla sua presenza storica nell’hinterland milanese Studio Protto è un punto di riferimento per numerose realtà imprenditoriali, aziende e cittadini.

Lo staff si compone di 18 membri, tra cui i tre soci, che guidano lo studio con esperienza.

La vicinanza al cliente è fondamentale per far sentire le persone e le aziende seguite in ogni loro passo: il mondo della consulenza del lavoro, fiscale e societaria è sempre molto complesso e richiede non solo preparazione ma anche la capacità di far sentire i clienti seguiti e in mano a professionisti esperti.

 

Decreto agosto 2020: cosa c’è da sapere

 

Il decreto agosto ha introdotto alcune novità e prolungato diverse disposizioni fiscali e del lavoro introdotte a sostegno delle aziende e dei singoli post Covid-19. Analizziamo qui di seguito quindi le principali novità introdotte dal D.L. 104/2020 (pubblicato in GazzettaUfficiale il 15 agosto 2020) in attesa di conversione in Legge.

Proroga della cassa integrazione

La misura di proroga della cassa integrazione prevista dal Decreto Sgosto è stata estesa a 18 settimane totali (9+9) per i periodi compresi fra il 13 luglio e il 31 dicembre 2020.

Alle prime 9 settimane potranno accedere tutti i datori di lavoro che ne faranno richiesta e le domande autorizzate (ai sensi dei Decreti Cura Italia e Rilancio) relative a periodi successivi al 13 luglio 2020 saranno computate nelle prime 9 settimane disciplinate dal Decreto Agosto.

Le ulteriori 9 settimane saranno concesse a tutti i datori di lavoro ai quali saranno state interamente autorizzate le precedenti 9 sulla base dell’andamento del fatturato dell’impresa richiedente relativo al primo semestre 2020 rispetto al primo semestre 2019:

 - con calo del fatturato pari o superiore al 20%: accesso alla cassa integrazione COVID-19 fino a un massimo di ulteriori 9 settimane senza costi;

 - con calo del fatturato compreso tra 1% e 19%: accesso alla cassa integrazione COVID-19 fino a un massimo di ulteriori 9 settimane ma con applicazione sulle nuove autorizzazioni di un’aliquota pari al 9%;

 - nessun calo di fatturato o incremento di fatturato: accesso alla cassa COVID-19 fino a un massimo di ulteriori 9 settimane ma con applicazione sulle nuove autorizzazioni di un’aliquota pari al 18%.

Sempre sulla cassa integrazione, il nuovo Decreto Agosto prevede che l’INPS possa esaminare le domande rigettate perché presentate fuori termine, spostando le decadenze di fine agosto al 30 settembre 2020.

Sgravio contributivo al 100% alternativo alla Cig

A benefico di coloro che decideranno di non chiedere nuova CIG COVID-19, è previsto l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali al 100% per un periodo massimo di 4 mesi (fruibili entro il 31/12/2020), nei limiti del doppio delle ore di integrazione salariale già fruite nei mesi di maggio e giugno.

Proroga dello stop dei licenziamenti

Lo stop ai licenziamenti è stato prorogato per tutto il periodo in cui le imprese saranno coperte dalla Cassa Integrazione Guadagni (18 settimane) o dall’esonero contributivo alternativo alla Cassa (4 mesi).

Sul punto, il Decreto Agosto stabilisce tre eccezioni:

  • cessazione attività
  • fallimenti
  • accordi aziendali di incentivo alla risoluzione del rapporto di lavoro

Decontribuzioni al 100% per nuove assunzioni

Sono previsti 6 mesi di esonero contributivo al 100% per tutte le nuove assunzioni a tempo indeterminato o le trasformazioni dei rapporti di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato, effettuati entro il 31/12/2020.

Rinnovi dei contratti a termine

Al fine di facilitare la prosecuzione dei contratti a termine in essere è stata stabilita la possibilità (fino al 31 dicembre 2020) di procedere a una sola proroga o un rinnovo per un periodo massimo di 12 mesi, anche in assenza delle causali introdotte dal Decreto Dignità e ferma restando la durata massima complessiva di 24 mesi.

 

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.