Testo introduttivo

Nuove regole per la presentazione dei modelli F24 per i titolari di P.Iva

Il DL 50/2017, (attraverso la modifica dell'art. 37 co. 49-bis del DL 223/2006 - conv. L. 248/2006), ha introdotto l'obbligo per i contribuenti titolari di partita IVA di presentare, esclusivamente mediante i servizi telematici messi a disposizione dall'Agenzia delle Entrate (Entratel o Fisconline), i modelli F24 relativi alle compensazioni orizzontali, di qualsiasi importo, riguardanti i crediti che derivano da: 

  • imposte sui redditi (IRES e IRPEF) e relative addizionali;
  • ritenute alla fonte;
  • imposte sostitutive delle imposte sul reddito.

Tale obbligo è valido anche per le compensazioni orizzontali relative ai crediti d'imposta ai fini agevolativi, da indicare nel quadro RU della dichiarazione dei redditi.

Da quando sarà valido?

Poiché non vi sono specifiche relativamente ad un periodo transitorio, le modifiche dovranno essere applicate a partire dal 24.4.2017, data di entrata in vigore del DL 50/2017.

A fronte di queste modifiche pertanto, non sarà più possibile inviare tramite remote banking i modelli F24 predisposti dallo Studio Protto contenenti i crediti in compensazione, quali per esempio  il credito Renzi.

Lo Studio vi aiuterà comunque in questa pratica predisponendo:

  • L’invio telematico del modello F24 tramite Entratel, previa autorizzazione all’addebito in conto corrente;

Invio del modello F24 effettuato dal contribuente tramite Fisconline, software messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, previa richiesta delle credenziali all’Agenzia delle Entrate.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.