Testo introduttivo

Novità assegni nucleo famigliare

Fino allo scorso anno entro il mese di luglio, i lavoratori dipendenti fornivano al proprio datore di lavoro il modello ANF/DIP (SR16) di richiesta degli assegni nucleo famigliare.

Da quest’anno, l’INPS, con la Circolare INPS n. 45 / 2019 ha fornito indicazioni differenti circa la modalità di presentazione della domanda dei dipendenti di aziende private non agricole.

Come presentare la domanda assegni nucleo famigliare

La richiesta infatti deve essere presentata, in modalità telematica, direttamente sul sito www.INPS.it (con il proprio PIN dispositivo) o per il tramite di un intermediario abilitato.

Una volta ricevute le domande, è l’Inps a calcolare gli importi giornalieri e mensili degli assegni nucleo familiare.

Gli importi così determinati, vengono messi a disposizione del datore di lavoro, tramite il Cassetto previdenziale aziende, così che gli Anf possano essere erogati in busta paga, con le consuete modalità.

Per agevolare le verifiche da parte del datore di lavoro, si consiglia a tutti i lavoratori di consegnare, al proprio datore lavoro, la copia della domanda presentata.

Purtroppo, all’approssimarsi della consegna delle buste paga, nonostante molte domande siano state presentate dai lavoratori dipendenti già ad inizio del mese di giugno, i datori di lavoro ancora non hanno a disposizione tutti gli importi da erogare ai dipendenti e qualcuno potrebbe non vedersi erogati gli ANF nel cedolino di luglio 2019.

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.